Art Multiservizi di Warin Dusatti Perito Esperto iscritto alla CCIAA di TN Categoria XXII - 3. Antichità e oggetti d’arte Consulente tecnico del Giudice del Tribunale di Rovereto Via Orefici, 3 - 38068 Rovereto (TN) Tel. 0464 755 652. Mobile 344 247 3823 info@artmultiservizi.it - Pec: dusatti.warin@pec.photopix.it P.Iva 02364460226 - C.F. DSTWRN73L31H612H Iscrizione REA: TN-219015
Archivio pittori trentini - Bartolomeo Bezzi
Bartolomeo Bezzi (1851 - 1923) Bartolomeo   Bezzi   nasce   a   Fucine   d'Ossana   in   Val   di   Sole   il   6   febbraio   1851.   Figlio   di   Luigia Taraboi   e   Domenico,   notaio   e geometra appas-sionato di pittura e collezionista di quadri antichi morto prematuramente nel 1862. Nel   1870   si   trasferisce   a   Milano   e   si   iscrive   all'Accademia   di   Brera,   sotto   la   guida   di   G.   Bertini   e   F.   Carcano.   Con Paesaggio    e   Impressione    esordisce,   nel   1876,   all'annuale   mostra   braidense,   ma   è   nel   1878   che   riceve   un   riconoscimento con l'opera Valle di Rabbi . Nel   1882   vince   il   suo   primo   importante   premio   a   Milano:   il   premio   Fumagalli.   Vive   tra   Verona   (1880-90)   e   Venezia   (sino   al 1910);   nel   1910   si   reca   a   Roma   per   preparare   lavori   per   la   Esposizione   universale   del   1911.   Nel   periodo   veronese dipinge diverse opere legate al paesaggio e alcune di queste vengono esposte all’Esposizione di Belle Arti Roma. All’Esposizione   Nazionale   Italiana   organizzata   dalla   Società   Promotrice   di   Belle Arti   a   Torino   nel   1884,   presenta   Venezia , Campagna   romana ,   Autunno ,   Ricordo   di   Roma ,   Tempo   grigio   a   Venezia ,   Sera   ed   a   Milano ,   a   Brera,   espone   Bambocci , Sito   alpestre    e   Acqua   morta .   Poco   tempo   dopo   diventa   socio   onorario   dell’Accademia   di   Brera.   Nel   1886   partecipa   alla mostra   inaugurale   della   Società   per   le   Belle Arti   ed   Esposizione   Permanente   di   Milano   con      A   Chioggia ,   Mulini   a   Verona , Paesaggio , Betulle  e con il bozzetto Pescarenico . Nel   1887   espone   sei   opere   alla   Mostra   Nazionale   di   Venezia:   Riva   di   Trento ,   Studio ,   Mestizia ,   Sulle   rive   dell’Adige ,   Paesaggio   e   Bosco   di betulle .   Si   trasferisce   a   Venezia   dove   conosce   Guglielmo   Ciardi,   Luigi   Nono,   Silvio   Rota,   Alessandro   Milesi   e   Mario   de   Maria.   In   questo periodo viene influenzato dalla pittura di Giacomo Favretto e Pietro Fragiacomo. Fa   parte   del   comitato   ordinatore   della   Biennale   alla   quale   partecipa   a   tutte   le   edizioni   dal   1895   al   1914.   Nel   1893,   1898   e   1903   espone   alla Secessione   di   Monaco   e   nel   1900   è   presente   e   viene   premiato   all'Esposizione   Universale   di   Parigi.   Fu   accolto   come   socio   nelle   accademie   di Milano,   Bologna,   Venezia,   Ferrara,   Verona   e   Monaco   di   Baviera.   Dal   1910   al   1912   vive   a   Roma,   trasferendosi   poi   a   Verona   dove,   nel   1914, una malattia nervosa lo costringe ad abbandonare l'attività pittorica. Dopo lunga malattia muore a Cles, in Val di Non, il 7 ottobre 1923.
©2015 - 2018 Art Multiservizi tutti i diritti riservati
Bartolomeo Bezzi Paesaggio. 1912 circa Olio su tela 35 x 55 cm
Bartolomeo Bezzi Popolana di profilo, 1878 Olio su tela incollata su cartone 38,5 x 53,5 cm
Paesaggio. 1912 circa. Olio su tela. 35 x 55 cm Popolana di profilo. 1878. Olio su tela incollata su cartone. 38,5 x 53,5 cm Autunno a Monaco di Baviera. 1913. Olio su cartone. 49 x 33,5 cm
Bartolomeo Bezzi Autunno a Monaco di Baviera, 1913 Olio su cartone 49 x 33,5 cm
Opere in archivio
Bartolomeo Bezzi Canale a Venezia. 1884 circa Olio su tavola 41 x 27 cm
Bartolomeo Bezzi. Canale a Venezia. 1884 circa. Olio su tavola. 41 x 27 cm Passeggiata al Lido. 1894. Olio su tela. 75 x 120 cm Paesaggio montano. 1880 circa. Olio su tavola. 51 x 68,5 cm
Bartolomeo Bezzi Paesaggio montano, 1880 circa Olio su tavola 51 x 68,5 cm
Bartolomeo Bezzi Passeggiata al Lido, 1894 Olio su tela 75 x 120 cm
Bartolomeo Bezzi Paesaggio. 1884 Olio su tela incollata su cartone 46,5 x 46 cm
Paesaggio. 1884. Olio su tela incollata su tavola. 46,5 x 46 cm
 Paesaggio. 1913. Olio su tela. 51 x 71 cm
Bartolomeo Bezzi Paesaggio, 1913 Olio su tela 51 x 71 cm
Le lavandaie. 1893. Mista su carta. 16 x 25 cm
Bartolomeo Bezzi Le lavandaie, 1893 Tecnica mista su carta 16 x 25 cm
Bartolomeo Bezzi Marina, 1884 olio su tela 78 x 108 cm
Bartolomeo Bezzi Figura femminile 1875 Olio cartone telato 40 x 30 cm
Bartolomeo Bezzi Ruscello, 1908 Olio su tela 54,5 x 32,5 cm
Figura femminile. 1875 circa. Olio su cartoncino telato. 40 x 30 cm Ruscello. 1908. Olio su tela. 54,5 x 32,5 cm
Art Multiservizi di Warin Dusatti Perito Esperto iscritto alla CCIAA di TN Categoria XXII - 3. Antichità e oggetti d’arte Consulente tecnico del Giudice Tribunale di Rovereto Via Orefici, 3 - 38068 Rovereto (TN) Tel. 0464 755 652. Mobile 344 247 3823 info@artmultiservizi.it - Iscrizione REA: TN-219015 Pec: dusatti.warin@pec.photopix.it P.Iva 02364460226 - C.F. DSTWRN73L31H612H
Archivio Bartolomeo Bezzi
Bartolomeo Bezzi (1851 - 1923) Nato   a   Fucine   in   Val   di   Sole   il   6   febbraio   1851, morto    a    Cles    l’8    ottobre    1923.   A    vent’anni    si iscrisse all’Accademia di Belle Arti a Milano. Nel   1882   prese   parte   all’Esposizione   di   Roma   e da    allora    manifestò    non    comune    pratica    di pennello.   Il   Willard   loda   Bezzi   quale   pittore   di genere     e     di     paesaggio,     quasi     anello     di congiunzione        della        scuola        poetica        e sentimentale    veneziana    con    quella    milanese. Visitò    tutta    l’Italia,    la    Germania    e    la    Francia, acquistando       vasta       conoscenza       dell’arte contemporanea. Era    professore    onorario    delle    Accademie    di Venezia,    Bologna    e    Ferrara.    Tra    le    molte, partecipò    all’Esposizione    Universale    di    Parigi nel   1889;   all’Esposizione   di   Milano   nel   1898   e   a diverse edizione della Biennale di Venezia.
Bartolomeo Bezzi Popolana di profilo, 1878 Olio su tela incollata su cartone 38,5 x 53,5 cm
Popolana di profilo. 1878. Olio su tela incollata su cartone. 38,5 x 53,5 cm
Opere in archivio
Bartolomeo Bezzi Canale a Venezia. 1884 circa Olio su tavola 41 x 27 cm
Bartolomeo Bezzi. Canale a Venezia. 1884 circa. Olio su tavola. 41 x 27 cm
Bartolomeo Bezzi Paesaggio. 1912 circa Olio su tela 35 x 55 cm
Paesaggio. 1912 circa. Olio su tela. 35 x 55 cm Paesaggio montano. 1880 circa. Olio su tavola. 51 x 68,5 cm
Bartolomeo Bezzi Paesaggio montano, 1880 circa Olio su tavola 51 x 68,5 cm
Passeggiata al Lido. 1894. Olio su tela. 75 x 120 cm
Bartolomeo Bezzi Passeggiata al Lido, 1894 Olio su tela 75 x 120 cm
Autunno a Monaco di Baviera. 1913. Olio su cartone. 49 x 33,5 cm
Bartolomeo Bezzi Autunno a Monaco di Baviera 1913 Olio su cartone 49 x 33,5 cm
 Paesaggio. 1913. Olio su tela. 51 x 71 cm
Bartolomeo Bezzi Paesaggio, 1913 Olio su tela 51 x 71 cm
Le lavandaie. 1893. Mista su carta. 16 x 25 cm
Bartolomeo Bezzi Le lavandaie, 1893 Tecnica mista su carta 16 x 25 cm
Bartolomeo Bezzi Marina, 1884 olio su tela 78 x 108 cm
Bartolomeo Bezzi Figura femminile 1875 Olio cartone telato 40 x 30 cm
Figura femminile. 1875 circa. Olio su cartoncino telato. 40 x 30 cm
Bartolomeo Bezzi Ruscello, 1908 Olio su tela 54,5 x 32,5 cm
Ruscello. 1908. Olio su tela. 54,5 x 32,5 cm
©2015 - 2018 Art Multiservizi